Search

Facebook per parrucchieri: 3 errori da evitare.


Beh, certo non sono Onnipotente, ma sicuramente gli anni di esperienza che ho maturato al fianco di moltissimi tuoi colleghi mi ha permesso di mettere in fila tutti gli errori che fai, che spesso sono banali ma in alcuni casi, quando persistono, possono diventare letali (almeno per la tua comunicazione).

Ed ecco che allora te ne presento 3 fondamentali. Controllali tutti e ogni volta che ne vedi uno che non commetti tira un bel sospiro di sollievo. Quando invece incontri uno di quegli errori che invece commetti regolarmente, fai un sorriso: avrai risolto un problema. E un bel passino avanti lo avrai fatto.

Cominciamo.

Errore numero 1:

Usa il tuo profilo personale come "BONUS" per sostenere la tua professione, il tuo lavoro e per instaurare delle relazioni con i tuoi clienti ancora più strette, MA RICORDA, è la tua PAGINA di Facebook che deve essere al centro della produzione dei tuoi contenuti professionali.

Hai capito cosa ho detto? Mi spiego in parole più semplici. Fai alcune foto ad un lavoro di una cliente? Pubblica sulla tua pagina (non sul profilo). Fai una foto di te in salone? Pubblicala sulla pagina. Fai una foto del salone? Un video? Un collage? Pubblicali sulla pagina. Dai un consiglio su un prodotto? Su di un trattamento? Pubblicali sulla pagina. E così via.

Poi, potresti, alcuni di questi contenuti, CONDIVIDERLI anche sul profilo, in modo da aumentare la loro visibilità anche attraverso la TUA cerchia personale e non solo attraverso quella della tua pagina.

E per condividere intendo proprio questo: andare sulla pagina, cercare il contenuti pubblicato e cliccare sotto il tasto CONDIVIDI e controllare che vada sul tuo DIARIO DEL PROFILO.

Mi sono spiegato?

Scusa se insisto, ma questa cosa l'ho detta mille volte e ancora vedo saloni che hanno il PROFILO che si chiama PIPPO PARRUCCHIERI, che pubblicano le foto sul loro profilo personale e POI le condividono sulla pagina ( NON SI FA MAI), che le pubblicano 2 volte, una sul profilo e una sulla pagina ecc.

Se non fai nessuno di questi micro errori allora la tua pagina ha la possibilità di sopravvivere, altrimenti parti già malissimo.

Andiamo avanti.

Errore numero 2:

Non sottovalutare la sezione RECENSIONI di Facebook.

Basta questa breve frase per racchiudere una marea di concetti. La sezione recensioni è tra le prime che appare sulle pagine quando le si guarda dal telefonino ( e oggi più del 70% della tua potenziale clientela di guarda lì). Per darti una visione più chiara, smetti di pensare al tuo salone e pensa ad un Hotel. Qual è la prima cosa che cerchi quando stai per decidere se quell'Hotel può essere buono per la tua vacanza o il tuo soggiorno di lavoro? Ok ti sei risposto da solo. Pensa quanto inconsciamente o meno reputi importanti quelle recensioni per la tua scelta finale ed a tutte le variabili che ti influenzano nel consultarle: se sono poche, ti preoccupi, se c'è n'è qualcuna negativa ti preoccupi di leggerle fino in fondo, se vedi una risposta dell'Hotel sotto una recensione positiva e, ancor meglio, su una negativa, ti senti rassicurato che esiste qualcuno attento a quello che si dice del loro Hotel, ecc. ecc.

Certo non saranno l'unico tuo metro di giudizio, ma influenzano parecchio.

Ora se penso che spesso vedo pagine di tuoi colleghi che NON hanno recensioni, o che l'ultima è di 2 anni fa, oppure recensioni che non hanno nè una risposta di ringraziamento quando sono positive nè una di spiegazioni quando sono negative, quando non vedo Mi Piace sotto le recensioni ecc., ecco lì un brivido mi percorre la schiena e mi chiedo: ma perchè, perchè hanno così poca cura della loro immagine su web e di quello che le clienti pensano di loro?

So che non è così, ma l'impressione è quella. Forse oggi non sono ancora così prioritarie, ma lo diventeranno prestissimo, quindi il consiglio è non solo di non sottovalutarle ma di incrementarle, di spingerle, di favorirle con il massimo impegno. Su questo prometto che farò da qualche parte un approfondimento degno di nota.

Errore numero 3:

I contenuti.

Ok qui sarò il più semplice possibile perchè sembra la cosa più banale ma ti assicuro che non lo è.

Fai questo esercizio: vai sulla tua pagina alla fine di questo articolo e guarda tutti gli ultimi post che hai pubblicato, per 30 secondi e non di più.

Poi smetti di guardarla, fissa il soffitto e pensa: ho comunicato la mia forza, il mio focus, il mio fattore differenziante, chiamalo come vuoi, quella cosa per cui un cliente nuovo dovrebbe scegliermi?

E poi, ci sono i miei migliori prodotti? ( le fantastiche teste con cui escono le tue clienti dal tuo negozio). Si vede il mio fantastico salone? Io e il mio staff, ci siamo? siamo belli?

Ok, se la risposta a qualcuna di queste domande è no, allora non hai pubblicato bene ultimamente.

Certo che se ci fossero due o tre di queste cose potrebbe bastare, ma spesso vedo pagine in cui non c'è niente di tutto questo, ma non per 30 secondi, che è il tempo medio che una nuova cliente potrebbe dedicarti su Facebook, ma per tutto il tempo in cui il mio dito riesce a scorre la pagina fino al crampo inevitabile al pollice.

Ecco dopo aver guardato la tua pagina torna qui e scrivimi nei commenti quali di questi 3 errori commetti e facciamo un sondaggio.

Il risultato sarà che ti conoscerò meglio, magari andrò a spiare la tua pagina per vedere se ne commetti degli altri e magari ti darò anche un ulteriore consiglio.

Beh oggi sono proprio carino :)

Stay Tuned


207 views

© 2015 by Nicobenz

 

  • Facebook - White Circle
  • Instagram - White Circle
  • YouTube - White Circle

NICOBENZ di Domenico Ambrosecchia, via Cavour 43/C, 20086 Motta Visconti (Milano) Tel. 02 80886705  -  392 3290737 P.IVA 08266740961